Cena Natalizia di beneficenza Natale 2016 - Giovedì 15 Dicembre 2016 - ore 20.00

La Fondazione Andrea Rossato è lieta di invitare la S.V. alla Cena di beneficenza Natalizia 2016 giovedì 15 Dicembre 2016 dalle ore 20.00 presso il Golf Club Villa Condulmer di Mogliano Veneto, via della Croce 3. La cena di beneficenza prevede un costo di euro 40 che andrà interamente devoluto al nuovo Progetto Struttura Complessa di Medicina e Cardiologia dello Sport*.
In particolare, il 1^ step del Progetto prevede l’acquisto di macchinari necessari alla certificazione sportiva delle persone con disabilità:
n. 1 CICLOERGOMETRO A MANOVELLA per ergometria arti superiori
n. 1 PIATTAFORMA – BILANCIA pesa carrozzine elettronica certificata medicale


I posti sono limitati. Prenotazioni via mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.  

 

Cena Natalizia di Beneficenza 2016

 

(*) La Fondazione Andrea Rossato ha inteso sostenere il «Progetto Struttura Complessa di Medicina e Cardiologia dello Sport» promosso dall’ULSS 12 Veneziana destinato a realizzare a Favaro Veneto un innovativo Centro di Medicina dello Sport di 2^ livello per giovani e adulti, anche disabili e un Centro di Riabilitazione Cardiologica.

Il Progetto, in linea con gli scopi della Fondazione Andrea Rossato, intende creare un unico Centro di riferimento provinciale che consenta di attuare gli obiettivi della Medicina dello Sport e della Cardiologia Riabilitativa.

Per attuare:

  • prescrizioni dell’esercizio fisico come strumento di prevenzione e terapia per le malattie cardiovascolari e metaboliche (vedi diabete), che rappresentano un compito fondamentale della Medicina dello Sport;
  • valutazioni funzionali per gli atleti di alto livello;
  • esami di II livello e altre valutazioni cardiologiche specialistiche (soprattutto di tipo aritmologico) quali ECG, test ergometrico, Holter, Ecocardiografia, Test cardiopolmonare, controllo PM/ICD, ecc.;
  • valutazioni nutrizionali (visita e prescrizioni dietologiche) analisi della composizione corporea e dietoterapia;
  • counseling e promozione dell’attività fisica nella popolazione generale nelle malattie cronico-degenerative;
  • attività di ricerca epidemiologica e clinica;
  • lotta al doping;
  • concessione dell’idoneità sportiva agonistica nei portatori di handicap e nei ragazzi con diabete di tipo I;
  • attività formative e didattiche (divenendo punto di riferimento per la formazione pratica degli specializzandi  in Medicina dello Sport, dei laureandi in Scienze Motorie e per i Tecnici del CONI)

 

 

Share this post

Submit to DiggSubmit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to StumbleuponSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn